Close

Le Fatiche di Ercole: introduzione al Sentiero Astrologico

Nel Mito di Ercole, le 12 Fatiche che deve affrontare sono la conseguenza di un atto di follia che Eracle compie sotto l’influsso di Era/Giunone. Ella nutre un odio profondo per questo super-uomo in quanto figlio di uno dei tanti tradimenti del marito e un giorno decide di attentare alla vita di Ercole (simbolicamente ‘metterlo alla prova’) facendoli perdere,con un sortilegio, il senno. Ercole sotto questo influsso uccide la propria moglie e i propri figli. Ritornato padrone di sé e rendendosi conto di ciò che ha fatto, decide di ritirarsi a vivere in solitudine in un territorio disabitato. Rintracciato dall’amico Teseo viene convinto a rivolgersi all’oracolo di Delfi per capire come emendarsi dal grave peccato commesso. La risposta dell’oracolo è di recarsi a Tirinto al fine di servire Euristeo per dodici anni compiendo una serie di imprese, stabilite da costui. Come compenso per il completamento delle fatiche, ad Eracle sarebbe stata poi concessa l’immortalità.

Ercole inizia cosi le sue imprese allo scopo di ritrovare la sua dignità di dio decaduto a causa della perdita di coscienza e quindi di lucidità. Eracle è da ricordare è figlio di una madre terrena e di un padre divino ed è dotato di una forza sovrumana. Simbolicamente questa duplice natura rappresenta l’essenziale dualità della vita nella forma, dell’anima nel corpo e dello Spirito nella materia, comune a tutti gli esseri umani e la sua “grande forza” può rappresentare la forza dell’uomo che diventa consapevole dei due aspetti nella sua natura.

Nella filosofia esoterica, quando la persona è consapevole della dualità della realtà, il processo è noto come il percorso del discepolato, definito come lo stadio finale del percorso evolutivo nella ruota delle incarnazioni, in cui la persona si risveglia alla sua natura spirituale , prende coscienza di sé e vive secondo lo scopo dell’anima, più in sintonia con lo spirito, che con la materia e la “follia” del mondo delle illusioni.

Il sentiero del discepolato è sempre stato descritto nella letteratura esoterica come qualcosa che deriva da molte vite di preparazione, conoscenza di sé e lotta interna tra le forze inferiori connesse al mondo della materia e le forze superiori connesse al mondo spirituale.

Le persecuzioni della dea Era sono metafore delle difficoltà dell’aspirante, rappresentato da Ercole, a raggiungere la “gloria di Era”, che è il fuoco dell’amore che forgia tutti per divenire esseri evoluti o immortali.

Come dice Alice Bailey a proposito del discepolato: “È un processo di raffinamento, sublimazione e trasmutazione portato avanti con fermezza, fino a quando la trasfigurazione e l’illuminazione sono finalmente raggiunte”.

Nonostante le difficoltà del viaggio spirituale, se c’è una sincera intenzione di iniziare il viaggio, chiunque può intraprendelo e in qualsiasi momento. Ciò non significa che ci sarà un rapido sviluppo spirituale, al contrario. A causa delle forze del karma, gli ostacoli, le cadute, le prove, le tentazioni e le idiosincrasie della personalità e del carattere, saranno più evidenti, non perché aumenteranno, ma perché l’aspirante inizia a risvegliarsi e svelare anche il lato oscuro dell’anima in per riconoscerla, integrarla e sublimarla.

L’astrologia, come sistema di guida per il viaggio dell’anima nella vita incarnata, rivela le insidie e le sfide, ma anche gli strumenti per superarle. Per ogni casa astrologica, il lavoro dell’anima è sperimentare le situazioni della vita pratica che risvegliano l’eroe o l’eroina al suo viaggio spirituale. Possono essere situazioni difficili, spesso accumulate da altre vite. Tuttavia, il simbolismo delle case, dei segni e dei pianeti astrologici posti nelle case, sono gli strumenti e i talenti da apprendere per aiutare a superare le difficoltà, gli ostacoli e le sofferenze della vita materiale, in modo che l’aspirante possa restare il più possibile in uno stato di consapevolezza del sé.

Abbiamo tutti momenti di connessione spirituale, ma quei momenti non sono costanti.
Joseph Campbell ha detto che poteva vedere la luce negli occhi dei suoi studenti quando si sono risvegliati alla loro autocoscienza e si chiedevano se quel momento avrebbe avuto una resistenza o se sarebbe scomparso nelle difficoltà della vita. Diceva: “segui la tua beatitudine”, o segui quel momento benedetto che, per lui, era la comunicazione con il sé superiore attraverso l’intuizione.

Utilizzando una forma di Astrologia, priva di ogni rapporto con la stesura di oroscopi ma che tratta i 12 tipi di energia tramite i quali la coscienza della Realtà divina (o del Sé Superiore) si manifesta per mezzo della forma, possiamo agevolare il nostro percorso animico.

Secondo il movimento dei pianeti astrologici, che rappresentano i nostri piani fisico, psicologico e mentale, possiamo o meno connetterci con lo spirito. A volte siamo ispirati da altruismo, pensieri nobili e buone azioni a beneficio della collettività, e altre volte siamo immersi nei desideri di consumo, piaceri sensuali e pensieri di rabbia, vendetta, competitività e altre “follie”.

Il viaggio spirituale attraverso le case astrologiche, ci invita a cercare uno stato graduale di consapevolezza spirituale, quando diventiamo più consapevoli delle nostre azioni, emozioni e pensieri nei diversi settori della vita dove possiamo usare il nostro libero arbitrio per agire e scegliere, a ogni momento, il piano di azione e risposta più illuminato, secondo il piano spirituale, invece di rispondere e reagire inconsciamente, secondo schemi, credenze e traumi, spesso nascosti a noi stessi e quindi situati nel lato oscuro della nostra anima.

Lo scopo è essere consapevoli che siamo parte di un tutto più grande e di un piano divino, che esiste da innumerevoli ere che sono venute prima e verranno dopo di noi. Le nostre piccole vite individualizzate dalla nascita sono transitorie nel contesto più ampio dell’umanità e dell’universo, di cui siamo un piccolo, ma non meno importante, frammento di luce e gloria. La crescente consapevolezza che noi, come umanità, siamo parte di una totalità pur avendo un’individualità alla ricerca di quella totalità, riguarda il processo di transizione che sperimentiamo dall’Era dei Pesci all’Era dell’Acquario.

Di seguito le affermazioni che tracciano sinteticamente il percorso iniziatico rappresentato nel Mito di Ercole e le note fondamentali dei segni in cui si compiono le prove.

Tratto da: “Le Fatcihe di Ercole” di A.A.BAiley

Libro intero scaricabile a questo indirizzo: libri gratuiti


 

PROVA
LA CATTURA DELLE GIUMENTA ANTROFAGHE
SEGNO

 

ARIETE (21 Marzo-20 Aprile)
Opposto polare: BilanciaReggitori: exoterico Marte, esoterico Mercurio
Qualità:
L’iniziativa, l’inizio. La Volontà o il Potere si esprime attraverso i grandi processi creativi. Nei primi stadi, le attività vengono dirette verso il lato materiale della vita; in seguito, verso quello spirituale.
Obiettivo:
Volontà e il Potere
Lezione:
aspetto forma: Si ricerchi la forma
aspetto anima: Avanzo e dal piano della mente governo


In Ariete, con la cattura delle giumente antropofaghe, vediamo l’Eroe iniziare il viaggio, reagire all’impulso del pensiero e cominciare ad imparare qualcosa sul controllo della mente.
Come discepolo intelligente[1], egli comincia la sua carriera con un’indeterminata spinta spirituale per la giustizia e la termina come salvatore del mondo


PROVA
LA CATTURA DEL TORO DI CRETA
SEGNO

 

TORO (21 Aprile-20 Maggio)
Opposto polare: Scorpione – Reggitori: exoterico Venere , esoterico Vulcano
Qualità:
desiderio, per l’uomo medio; volontà o proposito chiaro, per il discepolo
Obiettivo:
comprendere il giusto uso della materia; trasmutare il desiderio in aspirazione
Motto:
aspetto forma: La lotta sia imperterrita

aspetto anima: Io vedo e quando l’Occhio è aperto, tutto è illuminato

In Toro, Ercole, impara la natura del desiderio e a trasmutare questo in aspirazione, a dominare il sesso e a usarlo in modo giusto, catturando così il Toro di Creta. Questa forte spinta e la potenza d’attrazione, come vedremo, sono ciò che produce la grande illusione, ma anche ciò che alla fine può diventare causa di illuminazione DA QUI


PROVA
RACCOLTA DEI POMI AUREI DELLE ESPERIDI
SEGNO

 

GEMELLI (21 Maggio-20 Giugno)
Opposto polare: Sagittario – Reggitori: exoterico Mercurio, esoterico Venere
Qualità:
Dualità. Amore-Saggezza. Fluidità. Controllo di ogni paio di opposti. L’amore divino che tutto sorregge
Obiettivo:
Integrazione dei tre corpi
Lezione:
aspetto forma: L’instabilità compia l’opera Sua
aspetto anima: Riconosco il mio altro sé, e mentre quello declina, io cresco e splendo

Entrando nel segno di Gemelli, il progresso del discepolo, finora soggettivo e caratterizzato dal pensiero e dal desiderio, si trasforma in espressione sul piano fisico. In questo segno Ercole giunge alla conoscenza di se stesso come personalità e coglie le mele d’oro della conoscenza, subordinando alla sua impresa i tre aspetti del sé personale inferiore, il corpo fisico, la natura desiderio-sentimento e la mente A QUI


PROVA
LA CATTURA DELLA CERVA DI CERINEA
SEGNO

 

CANCRO (21 Giugno- 21 Luglio)
Opposto polare: Capricorno – Reggitori: exoterico Luna, esoterico Nettuno
Qualità:
sensibilità di massa; per l’uomo medio, identificazione di massa con la forma per il discepolo, servizio per le masse
Obiettivo:
Lezione:
aspetto forma: Che l’isolamento sia la norma, e tuttavia la folla esista
aspetto anima: Costruisco una casa illuminata e vi dimoro

In Cancro la facoltà superiore dell’intuizione è posta in giuoco e ciò è simbolizzato per noi nella cattura della sfuggente Daina, o Cerva, sensibile e difficile da trovare. Nei suoi cicli precedenti d’esperienza di vita, Ercole ha trasmutato l’istinto in intelletto, ma ora come discepolo deve trasmutare l’intelletto in intuizione. Le alte corrispondenze di tutti i poteri inferiori devono essere sviluppate ed utilizzate


PROVA
UCCISIONE DEL LEONE DI NEMEA
SEGNO

 

LEONE (22 Luglio- 21 Agosto)
Oposto polare: Acquario – Reggitori: exoterico ed exoterico: Sole
Qualità:
sensibilità che porta alla consapevolezza individuale. Emergere dal gregge. Autoconsapevolezza. Auto-affermazio
Obiettivo:
Integrazione dei tre corpi
Lezione:
aspetto forma: Che le altre forme siano. Io governo perchè sono
aspetto anima: Io sono Quello e Quello sono io

In Leone Ercole intraprende la più nota delle sue fatiche, l’uccisione del Leone di Nemea. Nella prova dimostra il potere di fare due cose e prova al maestro Euristeo che l’osserva, che la sua personalità rifocalizzata e coordinata è caratterizzata da quel determinato coraggio che è il dono della gente nata in questo segno e testimonia anche, con la sua fatica, che l’inferiore può essere subordinato al superiore. Col servizio reso e il buon senso del suo procedere, dà dimostrazione della forza del suo proposito


PROVA
CINTO DI IPPOLITA
SEGNO

 

VERGINE (22 Agosto-21 Settembre)
Opposto polare: Pesci – Reggitori: exoterico Mercurio, esoterico Luna
Qualità:
Il servizio unico nella Vergine è che spirito e forma sono nutriti, velando il “Cristo in voi speranza di gloria”
Obiettivo:
Il servizio
Lezione:
aspetto forma: Che la materia governi
aspetto anima: Sono la Madre ed il Bambino, sono Dio e sono la Materia

In Vergine, Ercole compie la sua sesta fatica e strappa il cinto di Ippolita, regina delle Amazzoni. È interessante notare che la prima fatica, sul sentiero probatorio, iniziò con un fallimento parziale in Ariete e la prima fatica sul Sentiero del Discepolato, cioè in Vergine, venne anch’essa “compiuta male”. Il discepolo non deve mai abbassare la guardia, perché vi è sempre il pericolo di commettere degli sbagli. Le sue virtù possono diventare il suo problema e ci viene detto che anche ad un alto iniziato figlio di Dio è possibile retrocedere sul Sentiero del Conseguimento. Il suo insuccesso è, tuttavia, solo temporaneo. Ci sono altre opportunità ad attenderlo. La conseguenza del suo errore è il ritardo, ma il giorno del recupero e della ripresa inevitabilmente ritorna. Nella Vergine vediamo la preparazione alla prima iniziazione, la nascita del Cristo, chiamata nella religione cristiana: la nascita del Cristo nel cuore. Questo è un avvenimento sia sul piano fisico che trascendente, come vediamo studiando i segni della Vergine e del Capricorno


PROVA
CATTURA DEL CINGHIALE DI ERIMANTO
SEGNO

 

BILANCIA (22 Settembre-21 Ottobre)
Opposto polare: Ariete – Reggitori: exoterico Venere, esoterico Urano
Qualità:
Equilibrio. Un interludio in cui la dualità è nota e la vita dell’anima e della forma sono bilanciati. (Legge, sesso, denaro)
Obiettivo:
Antahkarana
Lezione:
aspetto forma: Che si faccia la scelta
aspetto anima: Scelgo la via che passa tra due grandi linee di forza

In Bilancia Ercole cattura il cinghiale e, con l’attuazione di questa fatica, dimostra la sua idoneità a prendere la seconda iniziazione, che riguarda il corpo emotivo. Egli bilancia le paia degli opposti e lo dimostra in modo divertente e simbolico. Prova che la stabilità e l’equilibrio sono ora delle caratteristiche pienamente realizzate e che è pronto per intraprendere il terribile compito preparato per lui nel segno seguente


PROVA
DISTRUZIONE DELL’IDRA DI LERNA
SEGNO

 

SCORPIONE (23 Ottobre-22 Novembre)
Opposto polare: Toro – Reggitori: exoterico ed esoterico: Marte
Qualità:
Conflitto. Prova. Sofferenza. Trionfo. Punti di crisi. Momenti di riorientamento. Punto di svolta nella vita dell’umanità e dell’individuo. Ercole diviene il discepolo trionfante in Scorpione
Obiettivo:
Morte e Rinascita
Lezione:
aspetto forma: Che Maya fiorisca e l’inganno prevalga
aspetto anima: Sono il guerriero e dalla battaglia emergo trionfante

In Scorpione Ercole entra nella prova suprema. Il problema di fronte ad Ercole è quello della sua emancipazione dall’illusione e della liberazione della sua percezione dalle nebbie e dai miasmi, dall’annebbiamento e dalle apparenze, dietro le quali la Realtà si vela. In questo segno, egli supera con successo la sua prova più grande e, così, il suo problema cambia. Ha raggiunto il controllo e ha dimostrato la sua capacità di vincere il desiderio; il suo punto di vista è equilibrato e bilanciato. Ora, non essendo più preso da ciò che appare e potendo camminare focalizzato nella Luce, diventa un lavoratore mondiale


PROVA
DISPERSIONE DEGLI UCELLI DI STINFALO
SEGNO

 

SAGITTARIO (23 Novembre-22 Dicembre)
Opposto polare: Gemelli – Reggitori: exoterico Giove, esoterico Terra
Qualità:
Direzione focalizzata. Attività unidirezionale. Nei primi stadi, soddisfazione del desiderio; negli ultimi, aspirazione all’iniziazione.
Obiettivo:
Lezione:
aspetto forma: Si cerchi il cibo
aspetto anima: Vedo la meta. La raggiungo e ne vedo un’altra

In Sagittario, assistiamo al coronamento della prova iniziata in Ariete, che era il giusto uso ed il controllo del pensiero. Ercole, ora uccide gli Uccelli antropofagi di Stinfalo e mette fine a tutte le tendenze di usare il pensiero in modo distruttivo


PROVA
DISCESA NELL’ADE
SEGNO

 

CAPRICORNO (23 Dicembre – 20 Gennaio)
Opposto polare: Cancro – Reggitori: exoterico ed esoterico: Saturno
Qualità:
caratteristiche estreme del bene e del male. Ambizione. Cristallizzazione. Vittoria nella lotta. Trasfigurazione.
Obiettivo:
Coscienza iniziatica
Lezione:
aspetto forma: L’ambizione governi e la porta sia aperta
aspetto anima: Mi perdo nella luce suprema, ma le volto le spalle

In Capricorno, Ercole, diventa un iniziato e appare dinanzi al mondo quale salvatore, un Figlio di Dio liberato e capace di lavorare negli Inferi, in Terra e nei Cieli. Porta Cerbero fuori dall’Ade e, attraverso il simbolismo del cane a tre teste, descrive l’elevazione della personalità, il triplice aspetto della materia, nei Cieli. Egli dimostra così di aver subito il necessario sviluppo e sperimentato la prova più faticosa che lo metterà in grado di superare con successo l’esperienza della terza iniziazione, quella della Trasfigurazione


PROVA
RIPULIMENTO STALLE DEL RE DI AUGIA
SEGNO

 

ACQUARIO ( (21 Gennaio -19 Febbraio)
Opposto polare: Leone – Reggitori: exoterico Urano, esoterico Giove
Qualità:
volontà di servire, prima il sé inferiore, poi il Sé superiore. Servizio mondiale. Trasmutazione della coscienza individuale nella coscienza di gruppo.
Obiettivo:
Verare la conoscenza
Lezione:
aspetto forma: Che il desiderio nella forma governi
aspetto anima: Sono acqua di vita versata agli assetati

In Acquario Ercole ripulisce le Stalle di Augia deviando il fiume e facendolo passare attraverso di esse. Queste stalle non erano state pulite da molti anni. Così egli, simbolicamente, versò le acque purificatrici a servizio dell’uomo. Questo è il segno nel quale stiamo ora entrando; la più umile di tutte le fatiche vi è compiuta superando tutte le altre


PROVA
CATTURA DEI BUOI DI GERIONE
SEGNO

 

PESCI (20 Febbraio -20 Marzo)
Opposto polare: Vergine – Reggitori: exoterico Giove, esoterico Plutone
Qualità:
Fluidità dotata di coscienza istintiva. Medianità. Polarizzazione mentale non risvegliata. Intuizione dormiente. Morte della personalità.
Obiettivo:
liberazione dell’anima dalla prigionia della materia
Lezione:
aspetto forma: Scendi nella materia
aspetto anima: Lascio la casa del Padre e tornando, io salvo

In Pesci troviamo per contrasto il simbolo più elevato. Poiché qui Ercole cattura la Mandria Rossa, la pone in una coppa d’oro (il Santo Graal) e la porta nel Tempio. Tale è la bellezza suprema del segno in cui l’uomo diventa un salvatore del mondo, avendo redento e trasceso tutto ciò che è animalità.
Interpolato


Proseguiamo il nostro studio, approfondendo il mito di Ercole, accompagnandolo nelle dodici fatiche e percorrendo con lui il grande zodiaco dei cieli per cercare guida e ispirazione dai loro simboli per il nostro viaggio spirituale.

Leggi anche ARIETE | TORO | GEMELLI | CANCRO | LEONE | VERGINE | BILANCIA | SCORPIONE | SAGITTARIO | CAPRICORNO | ACQUARIO | PESCI


FONTI
– Le Fatiche di Ercole di Alice Bailey. Edizioni Lucis Trust
– La voce del silenzio di H.P Blavatsky
– Mitologia Grega e Romana di P.Commelin