Close

Previsioni Astrologiche per i prossimi due millenni delle fasi evolutive dell’energia sessuale, fonte primordiale di ogni genere di creazione

  • Home
  • APPROFONDIMENTI
  • Eterna Saggezza
  • Previsioni Astrologiche per i prossimi due millenni delle fasi evolutive dell’energia sessuale, fonte primordiale di ogni genere di creazione

Previsioni Astrologiche per i prossimi due millenni delle fasi evolutive dell’energia sessuale, fonte primordiale di ogni genere di creazione

Estratto da Trattato dei Sette Raggi, Psicologia Esoterica Vol.I pubblicato nel 1936 – Pag 278/292-294 edizione inglese

Parlando in senso cosmico, sesso è una breve parola usata per indicare il rapporto (durante la manifestazione) fra spirito e materia, fra vita e forma. In ultima analisi è espressione della Legge di Attrazione, quella legge fondamentale alla base di tutta la manifestazione della vita nella forma, e che causa tutte le apparenze fenomeniche. Parlando in senso umano o fisico, sesso è il termine usato a denotare il rapporto fra uomo e donna, il cui risultato è la riproduzione della specie. Parlando delle usanze moderne fra le masse che non pensano e gli uomini comuni, sesso è un termine che indica l’allettante soddisfazione degli impulsi animali, a qualunque costo e senza alcuna norma ritmica. È essenzialmente un’espressione di dualità, e della separazione dell’unità in due metà, o aspetti. Possiamo definirli come spirito e materia, maschio e femmina, positivo e negativo; sono per natura una fase del processo evolutivo che conduce all’unità finale, o omosessualità, che nulla ha a che fare con la perversione che oggi, alla leggera, viene indicata con lo stesso nome.
Quest’ultima oggi è dilagante nella sua concezione mentale e moderna, ma è ben raro trovare chi veramente combini in sé i due sessi e, fisiologicamente e mentalmente, sia completamente “autoappagantesi, autosostentantesi e autopropagantesi”. Nel corso dei millenni, di quando in quando vediamo il vero omosessuale che emerge a garanzia di un lontano conseguimento razziale ed evolutivo, quando il ciclo mondiale sarà giunto al termine e le due metà disgiunte si saranno nuovamente fuse nella loro unità essenziale.

Il sesso nella nuova era

È sempre pericoloso far profezie, ma spesso è possibile trarre qualche previsione dalle tendenze generali del presente.
Nei prossimi due secoli le vecchie influenze ora prevalenti si estingueranno progressivamente, e quelle nuove le sostituiranno con il loro potere. La futura età dell’Acquario, ci vien detto, sarà caratterizzata da tre eventi, resi possibili dall’influsso dei tre pianeti che governano i decanati di quel segno zodiacale. Dapprima sarà attivo Saturno, che opererà una netta separazione tra le vie, ed offrirà opportunità a chi saprà avvalersene. Sarà quindi un periodo di disciplina, una fase in cui fare le proprie scelte, e grazie a queste decisioni discriminanti, l’umanità verrà in possesso del proprio retaggio. Tale influsso attualmente è molto forte. Più tardi, per l’influenza di Mercurio che regge il secondo decanato, avremo un afflusso di luce, di illuminazione mentale e spirituale, un’interpretazione più fedele dell’insegnamento della Loggia dei Messaggeri. L’opera del primo decanato consentirà a molti di prendere le decisioni e compiere gli sforzi che permetteranno loro di elevare le energie inferiori ai centri superiori, e di trasferire il punto focale della loro attenzione da sotto a sopra il diaframma.
Nel secondo decanato, coloro che in tal modo saranno pronti, potranno fondere personalità e anima e, come già feci notare, la luce splenderà e il Cristo nascerà in loro.
Durante il terzo decanato verrà inaugurata la legge della Fratellanza, e Venere dominerà con l’amore intelligente; l’unità di maggiore importanza sarà il gruppo e non l’individuo, e la cooperazione e l’altruismo sostituiranno progressivamente la competizione e la separatività.

In nessun altro settore della vita questi grandi mutamenti si manifesteranno con altrettanta potenza, quanto nell’atteggiamento umano nei confronti del sesso, e nel riordinamento del rapporto coniugale. Ciò si produrrà per gradi, a mano a mano che la psicologia otterrà il suo giusto riconoscimento. Pervenendo alla comprensione della triplice natura umana e ad una conoscenza più esatta della coscienza e della profondità della vita subconscia, si determinerà il progressivo e automatico mutamento dell’atteggiamento dell’uomo verso la donna, e di questa verso il proprio destino. Questi necessari cambiamenti non saranno quindi il risultato di misure legali o di deliberazioni prese dai rappresentanti del popolo per ovviare alle situazioni gravi del momento; essi si verificheranno lentamente per effetto dell’interesse intelligente che le prossime tre generazioni rivolgeranno a tale problema. I giovani che ora si incarnano, e quelli che lo faranno nel prossimo secolo, si dimostreranno in grado di trattarlo, poiché vedranno più chiaramente della vecchia generazione e penseranno in termini più ampi ed estesi di quanto non siano oggi. Saranno dotati dì una coscienza di gruppo migliore, e meno egoisti e individualisti; proveranno più interesse per le nuove idee che per le teologie antiche, e saranno più liberi dai pregiudizi e meno intolleranti di quanto non lo sia la maggior parte dei benpensanti odierni. La psicologia sta appena affermandosi, e solo ora si comincia a comprenderne la funzione; ma fra un secolo sarà la scienza dominante, ed i nuovi sistemi educativi basati sulla psicologia scientifica si saranno sostituiti completamente ai metodi moderni.
In futuro l’accento sarà posto sulla determinazione del proposito che guida la vita di ogni singolo uomo. Ciò sarà reso possibile quando se ne conoscerà – il raggio, se ne sapranno analizzare le doti innate (la psicologia della vocazione ne è un primo debole inizio) e l’oroscopo, quando si sarà in grado di avviarlo seriamente al controllo mentale, e se ne educherà la memoria a trattenere le nozioni impartitegli. Verrà prestata particolare attenzione ai processi che gli consentono di integrare la personalità ed elevare e purificare le qualità della sua vita, e il tutto allo scopo di renderlo cosciente del gruppo e in grado di essergli utile.
Questo è il fattore importante. Sintesi, purezza fisica, decentralizzazione e bene comune saranno i fondamenti dell’insegnamento impartito. Si educheranno gli uomini al controllo delle emozioni e all’uso corretto del pensiero, e quando ciò sarà raggiunto verrà automaticamente acquisita una certa conoscenza delle realtà spirituali, e la vita di ciascuno verrà subordinata agli interessi di gruppo. I rapporti con gli altri saranno regolati con intelligenza, e le relazioni con l’altro sesso non saranno guidate solo dal desiderio e dall’amore, ma anche dalla valutazione esatta ed ordinata del vero significato del matrimonio. Quanto ho detto vale per la maggioranza intelligente e bene intenzionata, i cui valori si saranno sviluppati col passare dei decenni, fino a dar corpo ai sogni e agli ideali degli uomini di visione più avanzati del giorno d’oggi. Di stolti e oziosi, di gente che non pensa ce ne sarà ancora, ma l’evoluzione va con il suo passo, e l’ordine sta per ristabilirsi.

Note

Djwal Khul si riferisce ai decani esoterici, diversi da quelli classici. L’Era di Aquarius durerà 2160 anni a partire dal 2025 e sarà formata da tre parti, ognuna della durata di 720 anni.


© www.scuolametafisica.com